Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 223

Strict Standards: Declaration of UserSettings::get() should be compatible with AbstractSettings::get($col_key1, $col_key2 = NULL, $col_key3 = NULL) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/users/model/_usersettings.class.php on line 208

Strict Standards: Declaration of UserSettings::set() should be compatible with AbstractSettings::set() in /membri/revolucion2010/blogs/inc/users/model/_usersettings.class.php on line 208

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304

Strict Standards: Declaration of BlogCache::get_option_list() should be compatible with DataObjectCache::get_option_list($default = 0, $allow_none = false, $method = 'get_name', $ignore_IDs = Array) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/collections/model/_blogcache.class.php on line 355

Strict Standards: Declaration of Blog::dbupdate() should be compatible with DataObject::dbupdate($auto_track_modification = true) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/collections/model/_blog.class.php on line 54

Strict Standards: Declaration of Blog::set() should be compatible with DataObject::set($parname, $parvalue, $make_null = false) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/collections/model/_blog.class.php on line 54

Strict Standards: Declaration of Skin::dbupdate() should be compatible with DataObject::dbupdate($auto_track_modification = true) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/skins/model/_skin.class.php on line 608

Strict Standards: Declaration of CollectionSettings::_load() should be compatible with AbstractSettings::_load($arg1 = NULL, $arg2 = NULL, $arg3 = NULL) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/collections/model/_collsettings.class.php on line 164

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 334

Strict Standards: Declaration of ItemListLight::query() should be compatible with Results::query($create_default_cols_if_needed = true, $append_limit = true, $append_order_by = true, $query_title = 'Results::Q...') in /membri/revolucion2010/blogs/inc/items/model/_itemlistlight.class.php on line 48

Notice: Array to string conversion in /membri/revolucion2010/blogs/inc/_core/_param.funcs.php on line 1199

Notice: Array to string conversion in /membri/revolucion2010/blogs/inc/_core/_param.funcs.php on line 1199

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /membri/revolucion2010/blogs/inc/collections/model/_blog.class.php:54) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/_core/_template.funcs.php on line 59

Strict Standards: Declaration of socialbuttons_plugin::SkinBeginHtmlHead() should be compatible with Plugin::SkinBeginHtmlHead(&$params) in /membri/revolucion2010/blogs/plugins/socialbuttons_plugin/_socialbuttons.plugin.php on line 23

Strict Standards: Declaration of socialbuttons_plugin::SkinTag() should be compatible with Plugin::SkinTag(&$params) in /membri/revolucion2010/blogs/plugins/socialbuttons_plugin/_socialbuttons.plugin.php on line 23

Strict Standards: Declaration of PluginSettings::get() should be compatible with AbstractSettings::get($col_key1, $col_key2 = NULL, $col_key3 = NULL) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/plugins/model/_pluginsettings.class.php on line 95

Strict Standards: Declaration of PluginSettings::set() should be compatible with AbstractSettings::set() in /membri/revolucion2010/blogs/inc/plugins/model/_pluginsettings.class.php on line 95

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Strict Standards: Declaration of google_webmaster_plugin::SkinBeginHtmlHead() should be compatible with Plugin::SkinBeginHtmlHead(&$params) in /membri/revolucion2010/blogs/plugins/google_webmaster_plugin/_google_webmaster.plugin.php on line 83

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 236
NO ALLA DISINFORMAZIONE "MANIPOLATA" - R-Evolucion 2010
Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304
  • Home

  • Strict Standards: Declaration of User::dbupdate() should be compatible with DataObject::dbupdate($auto_track_modification = true) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/users/model/_user.class.php on line 1551

    Strict Standards: Declaration of User::dbdelete() should be compatible with DataObject::dbdelete() in /membri/revolucion2010/blogs/inc/users/model/_user.class.php on line 1551

    Strict Standards: Declaration of User::set() should be compatible with DataObject::set($parname, $parvalue, $make_null = false) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/users/model/_user.class.php on line 1551
  • Contact
  • Gallery
  • Log in
  • Latest comments


Strict Standards: Declaration of GenericCategoryCache::clear() should be compatible with DataObjectCache::clear($keep_shadow = false) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/generic/model/_genericcategorycache.class.php on line 49

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304

Strict Standards: Declaration of GenericCategory::set() should be compatible with DataObject::set($parname, $parvalue, $make_null = false) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/generic/model/_genericcategory.class.php on line 45

Strict Standards: Declaration of Chapter::dbupdate() should be compatible with DataObject::dbupdate($auto_track_modification = true) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/chapters/model/_chapter.class.php on line 38
Come avvicinare un cane che cerca di mordere e vedere come vi ricompensa [video]


Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 334

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 334

Salvare un cane dopo che ha subito abusi ed è stato abbandonato sembra un’impresa difficile, sopratutto quando il cane è ancora cucciolo e molto spaventato.

Questa è la storia di Ralph un cucciolone di quelli che si trovano per strada e che ti mostrano subito i denti, cercano di morderti, uno di qui cani che sono stati violentati al punto da provocare ferite ben più profonde che quelle della carne. Eppure Ralph ha avuto un angelo che lo ha non solo notato, ma anche segnalato all’associazione Hoper For Paws che ha fatto di tutto per salvarlo.

Ci sono voluti giorni prima di riuscire ad avvicinarlo, trucchi, trappole di varie misure, pazienza e tanta forza di volontà, solo così  i volontari sono riusciti a prenderlo e a portarlo da Eldad Hagar & Audrey Spilker Hagar i fondatori dell’associazione no profit Hoper for Paws non chè veterinari.

Ralph era visibilmente terrorizzato tanto da cercare perfino di mordere i ragazzi che gli davano il cibo, ma con la pazienza che solo un amante degli animali riesce ad avere, Eldad è riuscito a conquistare quel poco di fiducia che era rimasta a Ralph e guardate come gli occhi del piccolo si riempiono di gratitudine, qualcosa che davvero non ha prezzo e non si può comprare con nulla.

 

 

Fonte: http://www.eticamente.net/10356/come-avvicinare-un-cane-che-cerca-di-mordere-e-vedere-come-vi-ricompensa-video.html


Permalink

10 motivi per bere al mattino acqua calda e limone

 

Al mattino appena svegli e a digiuno proviamo a iniziare bevendo una tazza di acqua e limone, elementi semplici ma benefici.

Il succo così acido del limone ha la sua principale proprietà proprio nell’avere nel nostro organismo, un’azione contraria, cioè alcalinizzante. Gli acidi che lo caratterizzano una volta introdotti nell’organismo danno infatti reazione basica, questo perché durante la metabolizzazione l’acido citrico si ossida e i sali che ne derivano danno origine a carbonati e bicarbonati di calcio e potassio che contribuiscono all’alcalinità del sangue.

Questi benefici dell’iniziare la giornata con il limone:

1. Rafforza il sistema immunitario: I limoni sono ricchi di vitamina C e di potassio, che stimola le funzioni cerebrali e nervose. Il potassio aiuta anche il controllo della pressione arteriosa.

2. Bilancia il PH: Bere acqua di limone ogni giorno riduce l’acidità totale del vostro corpo. Il limone è uno degli alimenti più alcalini. Sì, il limone ha acido citrico, ma non crea acidità nel corpo una volta metabolizzato.

3. Aiuta la perdita di peso: I limoni sono ricchi di fibre di pectina, che aiutano a combattere la fame. È stato anche dimostrato che le persone che hanno una dieta più alcalina perdono peso più velocemente.

4. Aiuta la digestione: Incoraggia il fegato a produrre la bile, che è un acido che è richiesto per la digestione. La digestione risulta efficiente e si riducono il bruciore di stomaco e la costipazione.

5. È un diuretico: limoni aumentano il tasso di minzione nel corpo, che aiuta a purificare. Le tossine sono, pertanto, rilasciate in modo più veloce per aiutare a mantenere la salute del tratto urinario.

6. Pulire la pelle: Il componente di vitamina C aiuta a diminuire le rughe e imperfezioni. Acqua di limone elimina le tossine dal sangue e aiuta a mantenere la pelle chiara. In realtà, può essere applicato direttamente sulle cicatrici per ridurre il loro aspetto.

7. Rinfresca l’alito: Non solo questo, ma può aiutare ad alleviare il dolore e gengiviti. L’acido citrico può erodere lo smalto dei denti, quindi questo deve essere controllato molto bene.

8. Allevia i problemi respiratori: acqua calda limone aiuta a sbarazzarsi di infezioni polmonari e fermare la fastidiosa tosse.

9. Aiuta contro la disidratazione: Una tazza di acqua e limone al mattino previene la disidratazione e la cosiddetta fatica cronica o fatica surrenale. Quando il corpo è disidratato, o profondamente disidratato (fatica surrenale) non può svolgere tutte le sue funzioni in modo appropriato, e questo porta ad accumuli di tossine, stress, costipazione, e tutta una serie di altri disturbi.

10. Aiuto a eliminare il caffè: Dopo aver preso un bicchiere di acqua calda limone, la maggior parte delle persone suggeriscono che non hanno alcun desiderio di caffè al mattino.

L’acqua deve essere calda o tiepida, perchè l’acqua fredda crea uno shock al nostro intestino.

Fonte: http://ambientebio.it/10-motivi-per-bere-al-mattino-acqua-calda-e-limone/

 


Permalink

Catena Umana; LA TRUFFA.

Salve Italia, qui è Anonymous...

 



Navigando nel web, abbiamo notato, la presenza di una pagina e di un evento, chiamato: Catena Umana attorno al Parlamento Italiano.
Questa pagina, riporta una data: il 21 giugno 2013, dove, attraverso una manifestazione, si vuole occupare la piazza davanti al Parlamento, richiamando così l'attenzione dei media e dei politici.

Ma tutto ciò, possiamo confermare, che è una truffa.
Abbiamo scoperto che lo stesso gruppo utilizza mezzi di censura, per evitare che la gente si ponga delle domande…
Navigando nella pagina e cercando di commentare, abbiamo ricevuto più volte minacce, per non parlare della grandissima quantità di volte in cui il post pubblicato da persone LIBERE, veniva eliminato e le persone stesse bannate.
Le immagini qui sotto dimostrano che tutto ciò che abbiamo detto fin ora non è a solita "bugia" per far cambiare idea:


 

 






Ma quello che più ci ha fatto rabbrividire, è ciò che abbiamo trovato, osservando il "profilo web" di chi gestisce le pagine:

http://pastebin.com/BV3bsB0B

E come se non bastasse sono arrivate le prime verità nascoste del gruppo:

 



E tu, Anonymous Italian Storm, che ti fai portavoce di giustizia, utilizzando il nome di Anonymous, avresti dovuto verificare, e non andare alla cieca come hai fatto, creando così una catena di messaggi che hanno avvicinato ancora più persone a questa truffa in Internet.
Portate l'idea di Anonymous, ma di questa non avete capito ancora il vero significato.

Anonymous Italia NON PARTECIPERA' ALL'EVENTO CREATO DA CATENA UMANA.
Ci distacchiamo completamente da ciò che accadrà, se mai accadrà il 21 giugno a Roma.

La verità, noi ve l'abbiamo mostrata… ora sta a voi…

We are Anonymous.
We are Legion.
We do not Forgive.
We do not Forget.
Expect us

 

FONTE: http://anonitaly.blogspot.it/2013/05/catena-umana-la-truffa_15.html

 


Permalink

25 maggio: ECONOMIA REALE, vantaggi della spesa consapevole

 

ECONOMIA REALE: vantaggi della spesa consapevole
25 Maggio 2013 ore 15:00
al Fusolab 2.0 – Viale della Bella Villa, 94 – ROMA

E’ sempre più difficile poter acquistare cibi genuini di provenienza nota al giusto prezzo ed arrivare a fine mese, ma esiste un’altra via. E’ possibile migliorare il proprio benessere investendo nell’economia locale, solidale e rispettosa dell’ambiente.

Per parlarne, RETE DEI CITTADINI e FUSOLAB 2.0 organizzano l’incontro pubblico “ECONOMIA REALE” che si terrà sabato 25 maggio 2013 dalle ore 15:00 nei locali di Viale della Bella Villa, 94 – Roma.

Verranno illustrati esempi di persone auto-organizzate per orientare la spesa verso artigiani e produttori “etici” che hanno a cuore l’ambiente e gli esseri viventi, i lavoratori e la propria clientela. Verranno presentati alcuni modelli di gruppo di acquisto solidale (detti GAS) e gli strumenti ideati ed utilizzati per agevolarne la gestione.

Investendo la propria spesa nella filiera corta si hanno molteplici vantaggi tra cui la rintracciabilità dei prodotti, la salvaguardia del territorio, la riduzione della dipendenza dalle fonti fossili ed il ritrovamento di relazioni sociali e solidali che il sistema consumista ha disgregato.

Un altro vantaggio da non trascurare è la convenienza economica. La filiera corta permette al consumatore di ottenere prodotti ad un prezzo equo ed equilibrato ed al produttore di avere un reddito adeguato e dignitoso per se e per i propri lavoratori.

Non possiamo smettere di fare la spesa ma possiamo scegliere su chi investire il nostro denaro e cosa ottenere in cambio. Possiamo scegliere se agevolare le piccole imprese produttive per arricchire le comunità locali o se spendere verso paesi lontani contribuendo a finanziare capitali sconosciuti ed incontrollabili.

Ci saranno testimonianze di persone e produttori che vivono i GAS. Saranno presentati i campionari di RISORSE FUTURE con calzature ecologiche (www.risorsefuture.net) e di LeCalzeNatura con calze in materiali naturali e biologici (www.lecalzenatura.it). L’aperitivo sarà a base di prodotti genuini tra cui cereali e legumi biologici di PICCOLA TERRA (http://piccolaterra.wordpress.com/)

PROGRAMMA:
15:00 Presentazione del Gas – Gruppo di acquisto solidale. Cos’è e perchè nasce;

15:30 Alcuni strumenti utili di gestione del gruppo di acquisto solidale: Gestigas, ML, spazio fisico, calendario ordini, scheda produttori, pre-finanziamento;

15:45 Esempi di gas e loro organizzazione: ruoli da ricoprire, volontariato, ognuno fa qualcosa, racconti diretti;

16:15 I produttori ed il loro ruolo: rapporto diretto di fiducia, visite in azienda, aggiornamento sui prodotti e sull’andamento dell’azienda;

17:00 Produttori dal vivo: Scarpe ecologiche vegane artigianali: Risorse Future, LeCalze Natura; produttori di fresco, farine, miele, agrumi e formaggi. Durante il pomeriggio sarà possibile gustare un aperitivo presso il bar del Fusolab 2.0 ed ordinare le scarpe e le calze alle condizioni dei gruppi di acquisto.

Con l’incontro gli organizzatori si augurano di offrire spunti e stimoli per la formazione di gruppi di consumo consapevole e critico.

Contatti: 333/2365729, rdclazio@gmail.comwww.retedeicittadini.net

________________

RETE DEI CITTADINI è una associazione nata nel 2009 dalla volontà di gruppi, comitati, associazioni e cittadini di riprendersi le sovranità perdute. I principi della loro unione sono riassunti nel Manifesto. Subito si è distinta per il metodo innovativo di democrazia diretta utilizzato al suo interno e proposto come soluzione ai tanti problemi della nostra società. Alcuni tra i suoi progetti sono state le liste civiche, ma anche iniziative di sensibilizzazione sull’economia, la democrazia diretta, i rifiuti e i danni da inceneritori, l’acqua come bene comune, il consumo critico, l’indipendenza energetica ed alimentare, il lavoro utile e lo scollocamento.
RETE DEI CITTADINI web site: www.retedeicittadini.net, e-mail: rdclazio@gmail.com
Fusolab 2.0 vuole essere luogo di valorizzazione dei giovani, spesso impossibilitati a trovare uno sbocco naturale alle loro attitudini, un catalizzatore sociale, urbanistico e culturale per la città, capace di generare dinamiche di rinnovamento del sistema artistico, educativo, sociale ed economico. Nel Fusolab 2.0 si rinnova l’impegno e la volontà dei ragazzi e delle ragazze dell’Associazione di Promozione Sociale Fusolab Onlus, che da sette anni lavorano su base volontaristica per promuovere la cultura indipendente con un approccio critico, consapevole e costruttivo alle istanze emergenti della società contemporanea. L’intento è quello di promuovere la cultura indipendente, dando voce ad artisti, spettacoli, libri e pellicole che difficilmente trovano spazio nei canonici “spazi della cultura”, e dare ai cittadini l’opportunità di accrescere le proprie conoscenze personali attraverso corsi, laboratori, workshop e incontri formativi. Non solo, il Fusolab 2.0 è a disposizione delle associazioni che non hanno una sede dove riunirsi, nell’ottica della condivisione dei beni e delle risorse.
FUSOLAB 2.0 Viale della Bella Villa 94 (zona Alessandrino, Roma)
www.fusolab.netinfo@fusolab.nethttp://www.facebook.com/fusolabhttps://twitter.com/fusolab
Bus 105-312-313 - Parcheggio GRATUITO tutta la notte all’interno del parcheggio multipiano ipercoop casilino
Ingresso con tessera associativa. La tessera può essere richiesta a questo indirizzo:http://soci.fusolab.net/accounts/register/

 


Permalink

Andreotti e l'uso del potere

06/05/13 | by LiberaMenteMimmo [mail] | Categories: Politica

Livia, sono gli occhi tuoi pieni che mi hanno folgorato un pomeriggio andato al cimitero del Verano. Si passeggiava, io scelsi quel luogo singolare per chiederti in sposa – ti ricordi? Sì, lo so, ti ricordi.

 


Gli occhi tuoi pieni e puliti e incantati non sapevano, non sanno e non sapranno, non hanno idea. Non hanno idea delle malefatte che il potere deve commettere per assicurare il benessere e lo sviluppo del Paese. Per troppi anni il potere sono stato io. La mostruosa, inconfessabile contraddizione: perpetuare il male per garantire il bene. La contraddizione mostruosa che fa di me un uomo cinico e indecifrabile anche per te, gli occhi tuoi pieni e puliti e incantati non sanno la responsabilità. La responsabilità diretta o indiretta per tutte le stragi avvenute in Italia dal 1969 al 1984, e che hanno avuto per la precisione 236 morti e 817 feriti. A tutti i familiari delle vittime io dico: sì, confesso. Confesso: è stata anche per mia colpa, per mia colpa, per mia grandissima colpa. Questo dico anche se non serve. Lo stragismo per destabilizzare il Paese, provocare terrore, per isolare le parti politiche estreme e rafforzare i partiti di Centro come la Democrazia Cristiana l'hanno definita "Strategia della Tensione" – sarebbe più corretto dire "Strategia della Sopravvivenza". Roberto, Michele, Giorgio, Carlo Alberto, Giovanni, Mino, il caro Aldo, per vocazione o per necessità ma tutti irriducibili amanti della verità. Tutte bombe pronte ad esplodere che sono state disinnescate col silenzio finale. Tutti a pensare che la verità sia una cosa giusta, e invece è la fine del mondo, e noi non possiamo consentire la fine del mondo in nome di una cosa giusta. Abbiamo un mandato, noi. Un mandato divino. Bisogna amare così tanto Dio per capire quanto sia necessario il male per avere il bene. Questo Dio lo sa, e lo so anch'io. 
(Giulio Andreotti)


Permalink

Lettera aperta alla signora Kyenge.

 

ROMA – Girovagando su Internet ci siamo imbattuti in una lettera aperta scritta da parte di una cittadina italiana chiamata Lorella e inidirizzata al nuovo ministro Kyenge..

 

 

 

Abbiamo deciso di pubblicare il testo integrale poichè racchiude il pensiero di molti italiani:

“Gentile signora Kyenge,

mi scuso, ma non riesco a chiamarla Ministro, non per razzismo come molti possano essere indotti a pensare, ma per criterio.

Non posso chiamare Ministro chi si dichiara a metà tra il mio paese ed un altro, mentre ha giurato fedeltà alla mia Costituzione.

Non accetto che lei parli a nome mio e dei miei concittadini definendoci “meticci”. Io sono da generazioni italiana, nel mio albero genealogico ci sono persone che hanno dato la vita per questo paese, ho una cultura, la mia, quella del mio popolo, che amo e che non voglio cambiare con nessun altra.

Sono stanca di sentirmi straniera a casa mia; di dovermi giustificare per le mie tradizioni; di dover continuamente sopportare, tollerare che l’ultimo arrivato, che nemmeno possiede una goccia del mio sangue, mi venga ad impartire ordini.

Io e il mio paese siamo tutt’uno. Lei ben sapendo di non appartenere completamente a questo paese ha espresso un giuramento sulla mia Carta , offendendola, perché lei stessa ha dichiarato di non sentirsi completamente italiana.

Non avrebbe dovuto farlo gentile signora Kyenge, solo per rispetto verso la mia gente che ha sempre accolto tutti con amore e solidarietà. Oggi lei forte dei poteri che le sono stati dati, e non dal popolo italiano, tuona possentemente che serve una nuova legge in materia di immigrazione; imperativamente lei afferma che serve il riconoscimento dello ius soli… ma forse le è sconosciuta quella parte del diritto millenario, conquistato con il sacrificio di molte vite umane, per cui non è sufficiente risiedere in un paese per averne di diritto cittadinanza.

Lei pretende diritti, senza offrire solidarietà, senza obblighi, anzi lei pretende che quel principio giuridico che dice “ove vi è un diritto vi è sempre un obbligo” di colpo venga smembrato dotando una parte di soli diritti ed un’altra di soli obblighi.

Io non ci sto signora Kyenge. Lei non mi rappresenta e non mi rappresenterà mai. Io non l’ho votata signora Kyenge; io amo la mia cultura, le mie tradizioni e non mi interessa che vengano integrate da altre, posso accettare di conoscerle, apprezzarle e rispettarle, ma pretendo la stessa contropartita.

Non si rispetta un popolo imponendogli un’invasione indiscriminata; non si può chiamare etica una sbilanciamento a favore di una singola parte.

Ci pensi signora Kyenge, le sue dichiarazioni hanno gettato un’ombra sulla storia di questo paese, lei non potrà essere di aiuto per gli italiani, tanto meno per gli immigrati”.

Lorella Presotto

Fonte: http://senzapelisullalingua.info/lettera-aperta-alla-signora-kyenge

 


Permalink

BILDERBERG.....MES.... LE IENE !!!...SVEGLIAAAAAAAAAAA!!! [VIDEO YOUTUBE]

 

nel video:quando Francesco ha parlato è stato censurato...non serve parlare !!
il Mes ,il gruppo Bilderberg,Mario Monti,Enrico Letta,Giorgio Napolitano,il Signoraggio Bancario,la Guerra Invisibile,...e tanta truffaancora !!!
Alessandro Carluccio,il bastardo di professione .. "figlio di iene"..
.indaga
..spiegando che non è crisi.. è truffa..se accarezzi la iena rischi di esser azzannato...in quanto la iena approfitta delle prede facili...ma se poi dopo diventi il leone sono costrette a scappare...
un faccia a faccia con Matteo Viviani e Pablo Trincia in arte LE IENE...
.con Francesco Amodeo


Permalink

QUERELA CONTRO GIORGIO NAPOLITANO E PARLAMENTO PER ALTO TRADIMENTO E COLPO DI STATO DOVUTO AL DIVIETO COSTITUZIONALE DI RIELEZIONE di Orazio Fergnani.

 

VEDETE IN FONDO AL TESTO DELLA DENUNCIA IL LINK PER SCARICARE IL TESTO COMPLETO DELLE IMMAGINI CHE QUI NON APPAIONO E L'ALLEGATO CON IL VERBALE DELLA COMMISSIONE COSTITUENTE .....

Roma 23/04/2013

 

Al Comando stazione dei Carabinieri

SEDE

 

Alla   Procura Della Repubblica  Competente

 

Alla   Alta Corte Penale Internazionale de l’Aia

 

E, p.c.  Ad  Altri

 

 

 

QUERELA/DENUNCIA  CONTRO :

 

1)                  Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano;

2)                  Il Presidente del consiglio dei ministri Mario Monti tuttora in carica;

3)                  Il Presidente della Camera Laura Boldrini;

4)                  Il Presidente del Senato Pietro Grasso;

5)                  Tutti i componenti dello Pseudo-governo dei tecnici nominati da Monti tuttora in carica;

6)                  Tutti i segretari dei partiti dell’arco parlamentare;

7)                  Tutti i Parlamentari che hanno accettato passivamente il “Golpe”;

8)                  Tutti i rappresentanti e funzionari dello Stato posti a controllo e salvaguardia istituzionale;

9) Tutti i consiglieri delle banche nazionali, e non, di cui costoro sono emanazione;

10)              E quant’altri coinvolti nei fatti qui descritti che si ravvisassero nel corso delle indagini.

 

Per le ipotesi dei reati p. e p. dagli articoli:

1) Alto tradimento (art.90 Costituzione);

2) Attentato contro l’integrità l’indipendenza e l’unità dello Stato (art.241 c.p.);

3)                  Intelligenze con lo straniero a scopo di guerra contro lo Stato italiano (art.243 c.p.);

4)                  Corruzione del cittadino da parte dello straniero (art.246 c.p.);

5) Infedeltà in affari di Stato (art.264 c.p.);

6) Attentato contro la Costituzione dello Stato (art.283 c.p.);

7) Usurpazione di potere politico o comando militare (art.287 c.p.):

8) Attentati contro i diritti politici del cittadino (art.294 c.p.);

9)                  Corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio (art.319 c.p.);

10)              Corruzione di persona incaricata di pubblico servizio (art.320 c.p.);

11)              Abuso d’ufficio (art.323 c.p.);

12)              Omissione di atti d’ufficio (art.328 c.p.);

13)              Interruzione d’un servizio pubblico o di pubblica utilità (art.331 c.p.);

14)              Usurpazione di funzioni pubbliche (art. 347 c.p.);

15)              Associazione a delinquere (art.416 bis);

16)              Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.476 c.p.);

17)              Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in  certificati (art.477 c.p.);

18)              Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.479 c.p.);

19)              Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in certificati (art.480 c.p.);

20)              Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.481 c.p.);

21)              Falsità commesse da pubblici impiegati incaricati di un pubblico servizio (art. 493 c.p.);

22)              Istigazione o aiuto al suicidio (art.580 c.p.);

23)              Riduzione in schiavitù (art.600 c.p.);

24)              Circonvenzione di persone incapaci (art.643 c.p.);

25)              Abuso della credulità popolare (art.661 c.p.);

26)              Ed eventuali altre fattispecie di reato che venissero rilevate nel corso delle indagini.-

 

LUOGO DI COMMISSIONE : Tutto territorio nazionale


TEMPO DI COMMISSIONE : Reati in corso di esecuzione;

Persone offese:  la Repubblica italiana, tutti i Cittadini italiani, la Nazione italiana.

 

Questa è una denuncia che chiede al potere giudiziario di prendere una chiara ed inequivocabile e deve assumersi le responsabilità di fronte ai cittadini e di fronte alla storia.

Non so voi, io questo lo chiamo :

COLPO DI STATO … rielezione usurpativa messa in atto collettivamente da tutti i parlamentari e dal governo tutto.. in collusione con le banche internazionali di cui buona parte di costoro sono diretta emanazione come più volte da noi stessi denunciato…

I Fatti


Così Repubblica di ieri 22 aprile 2013 ….: < L'applauso scrosciante delle Camere riunite nell'aula di Montecitorio accoglie il vecchio-nuovo capo dello stato, Giorgio Napolitano, primo presidente della storia repubblicana al suo secondo mandato.Applausi che si sono rinnovati più volte da parte di un Parlamento attonito, ma al tempo stesso affascinato di fronte a un discorso dai toni durissimi ed eccezionali, mai uditi finora. Parole di ammonimento quelle del presidente rieletto, di critica a tratti spietata, ma che esprimono anche la volontà di riaffermare con fermezza e fierezza i punti saldi e imprescindibili dello Stato democratico. ….

 

DEMOCRATICO????

 

ed ancora :< Napolitano giura di "essere fedele alla Repubblica e di rispettarne la Costituzione". >.

 

GIURA DI ESSERE FEDELE????

 

E poi : < Tutti battono le mani, …. Omissis…

 

UNA MASNADA DI CIALTRONI TRADITORI DEL DETTATO DELLA COSTITUZIONE, DEI VALORi DELLO STATO E DELLA NAZIONE..


Sempre “Repubblica” : < Il discorso. Dopo il giuramento lo scambio di poltrone: il Capo dello Stato si mette su quella che spetta a Laura Boldrini, la terza carica dello Stato, e pronuncia il suo discorso al Parlamento. Napolitano ringrazia di essere stato rieletto, ma ammette che per lui è una prova difficile da sostenere, l'età e le forze sono al limite. Si commuove più volte mentre parla, si interrompe, l'aula applaude, lui riprende: "Non prevedevo la rielezione, è un fatto legittimo ma eccezionale.

 

Tralasciando di giudicare il comportamento giullaresco dei lacchè che scrivono su “Repubblica” (io mi domando come fanno a guardarsi allo specchio senza sputarsi in faccia costoro che distorcono in maniera così impudica la VERITA’…

 

PERO’ E’ DA RILEVARE QUANTOMENO CHE “KING GEORGE II  DI SAVOIA”  SE NE ACCORGE PURE LUI CHE E’ ECCEZIONALE LA SUA RIELEZIONE….

 

TALMENTE ECCEZIONALE CHE E’ DEL TUTTO PROIBITA, ILLEGALE … E COMPIUTA IN COMPLETA USURPAZIONE VIOLAZIONE DI LEGGE…. ED E’ PER CIO’ CHE MAI NESSUNO PRIMA ERA STATO RIELETTO… SEMPLICEMENTE PERCHE’ NON ERA POSSIBILE, IMPEDITO DALLA LEGGE… E QUINDI NESSUNO ERA MAI STATO RIELETTO..

 

TRANNE ORA IN ASSOLUTO DISPREGGIO DEI PADRI FONDATORI …. QUEL GEORGE II DI SAVOIA CHE TUTTI “SANNO CHI SIA” E TUTTI FANNO APPARIRE DI NON SAPERE…

 

Io vorrei capire dove sono andati a finire i cosiddetti “Costituzionalisti”, i Cattedraticci, i consulenti. Non è che ci voglia molto per rendersi conto che qui ci troviamo di fronte ad un eclatante, roboante, esplosivo, plateale e scandaloso evento di eversione della legge costituzionale…

 

Questo è un colpo di stato della più sfacciata specie e della più palese manifestazione…

Incredibilmente avvenuto nell’indifferenza più assoluta di chi ha il dovere di vigilare sulle istituzioni affinché questo non avvenga…e nel silenzio più assordante e meditativo dei media solitamente sguaiati e starnazzanti ….

 

Io e tutti gli Italiani ci domandiamo se esista all’interno delle Istituzioni dello Stato un solo “Uomo degno di essere definito tale… un solo uomo che sappia che cosa è lecito e cosa no… che cosa è giusto e cosa no, ….che cosa è legale e cosa no…

 

A questo punto noi cittadini neanche più ci poniamo la domanda, in quanto è evidente che ciò che rimane dello Stato è ormai allo sbando e alla più totale degradazioni morale e funzionale…Gli anticorpi che dovrebbero reagire agli attacchi esterni o interni sono putrefatti anch’essi.

 

Pure se non giustifico, ma in qualche modo posso capire la gentuccola, indaffarata formichina schiavizzata, costretta a lavorare diciotto ore al giorno per sopravvivere… proprio non riesco a capire e neppure a giustificare l’ignavia dilagante nella magistratura, nelle forze armate nei vari corpi di polizia che dovrebbero sopperire per la maggior parte al controllo del corretto svolgimento delle attività repubblicane e democratiche… e da quel che si è visto proprio sembra  che ad altro sia indaffarate ….

 

Possibile che nessuno conosca il dettato statuito dalla

 

…….. e  Il RESOCONTO SOMMARIO DELLA SEDUTA DI GIOVEDÌ 19 DICEMBRE 1946 (PRESIDENZA DEL PRESIDENTE TERRACINI  :http://www.camera.it/_dati/costituente/lavori/II_Sottocommissione_I_Sezione/sed001/sed001.pdf

 

.. che a pagina 6 in fondo a destra dice :

 

e a pagina sette seguita …. :

 

Che altro aggiungere…. il documento è inoppugnabile……

 

IL FATTO è CHIARISSIMO ED INCONFUTABILE ….

 

È STATO COMMESSO UN COLPO DI STATO.

La Costituzione, il nostro documento fondante, che sta al di sopra di tutte le leggi; parla del Diritto di resistenza, che è stato previsto ed esiste davvero. Con “diritto di resistenza” si intende il diritto a difendersi da ……………….ordini, ………………decisioni…………… e comportamenti in contrasto con i principi costituzionali,adottati da pubblici funzionari, dalle Autorità e dagli Organi Costituzionali, anche del Governo e del Parlamento.

È quindi dovere di ogni cittadino degno di questo nome soprattutto se Magistrato, giudice, comandante etc. … può rifiutare, contestare, rigettare, respingere, opporsi con ogni mezzo e modo allo scempio dei diritti costituzionalmente garantiti messi in atto da questi usurpatori e annichilitori  dei valori costituzionali e delle leggi conseguenti che costoro emanano e promulgano in barba ai dettati istituzionali……..

Nel resoconto della seduta del 3 dicembre 1946 la prima Sottocommissione della Commissione per la Costituzione prosegue la discussione sullo Stato come ordinamento giuridico e i suoi rapporti con gli altri ordinamenti e Moro dice :…….. omissis ……..

Moro non entra nella disputa sottile e interessante se la sovranità spetti al popolo o allo Stato, …… omissis ….., si deve affermare nella Costituzione che il potere dello Stato è un potere giuridico, e che lo Stato comanda nei limiti della Costituzione e delle leggi ad essa conformi. Questa precisazione è tanto più necessaria in relazione all'articolo 3 formulato dall'onorevole Dossetti, nel quale si precisa come al singolo, o alla collettività, spetti la resistenza contro lo Stato, se esso avvalendosi della sua veste di sovranità, tenta di menomare i diritti sanciti dalla Costituzione e dalle leggi. Solo dopo aver dichiarato che la sovranità dello Stato è nell'ambito dell'ordinamento giuridico, si ha la possibilità di sancire nella Costituzioneil diritto di resistenza contro gli atti di arbitrio dello Stato.

Il diritto di resistenza ed autodifesa è implicitamente legittimato dal dovere di fedeltà (alla Repubblica), stabilito dall’art. 54 e dal principio della sovranità popolare, diritto di ogni singolo cittadino come membro del popolo, e non solo al popolo nel suo insieme. Ciò è definito all’art. 1 della Costituzione che sancisce che la resistenza attiva (non solo passiva) ad un pubblico ufficiale o ad un corpo politico è legittima.(anche il Parlamento e il Consiglio dei Ministri…).

Oltretutto il dovere di fedeltà alla Repubblica e quindi alla Costituzione e ai suoi principi fondamentali, travalica e prevale il dovere di obbedienza, di cui costituisce il presupposto giuridico.

Esistono poi norme specifiche che stabiliscono la legittimità della resistenza individuale di fronte al provvedimento/comportamento illegittimo (anche se apparentemente legittimo) dell’Autorità e/ o al comportamento arbitrario di un pubblico funzionario. La cosiddetta scriminante della “legittima reazione agli atti arbitrari del pubblico ufficiale” (art. 393 bis c.p.)

E per pubblico ufficiale/impiegato si intende anche qualunque amministratore a qualunque livello!! Anche di Presidente della Repubblica e lo  pseudo governo dei “tecnici”.

L’eccesso arbitrario dovrebbe identificarsi con un comportamento comunque non consentito dall’ordinamento al pubblico ufficiale, anche nell’ipotesi di compimento con modalità scorrette di un atto sostanzialmente legittimo.

La resistenza della collettività invece, si esercita attraverso l’esercizio dei diritti di libertà, previsti e tutelati espressamente dalla nostra Costituzione, come il diritto di manifestazione del pensiero (art. 21) ed il diritto di sciopero (art.40) , anche politico.

Ricordiamo anche l’art. 52 , 2 comma della Costituzione, addirittura stabilisce che “l’ordinamento delle Forze Armate si informa allo spirito democratico della Repubblica” e per i

militari è previsto l’eventualità del dovere di disobbedire all’ordine manifestamente illegittimo, con la legge 11.7.1978 n. 382.

art.1. Le Forze Armate sono al servizio della Repubblica(non di Giorgio II, Monti e scherrani) ; il loro ordinamento e la loro attività si informano ai principi costituzionali.

Compito dell'esercito,della marina e della aeronautica è assicurare,in conformità al giuramento prestato e in obbedienza agli ordini ricevuti,la difesa della patria e concorrere alla

salvaguardia delle libere istituzioni ….. omissis ……..

 

art.2. I militari prestano giuramento con la seguente formula: < Giuro di essere fedele alla repubblica italiana,di osservarne la costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della patria e la salvaguardia delle libere istituzioni>. (appunto….. LIBERE)

 

art.3. Ai militari spettano i diritti che la costituzione della Repubblica riconosce ai cittadini.

 

ANCHE DI AGIRE IN DIFESA DELLE LIBERE ISTITUZIONI ATTRAVERSO IL RIFIUTO DEGLI ORDINI, DELLE DECISIONI E DEI COMPORTAMENTI IN CONTRASTO CON I PRINCIPI COSTITUZIONALI,

 

art.4. L'assoluta fedeltà alle istituzioni repubblicane è il fondamento dei doveri del militare. (alle istituzioni fra cui in primis … LA COSTITUZIONE! E I SUOI ANTEFATTI COSTITUENTI IL CORPUS UNICUM, COME APPUNTO I VERBALI DELLA “COMMISSIONE PER LA COSTITUZIONE” qui allegati e riprodotti fedelmente.

 

…… omissis …..

 

Il militare al quale viene impartito un ordine manifestamente rivolto contro le istituzioni dello Stato o la cui esecuzione costituisce comunque manifestamente reato, ha il dovere di non eseguire l'ordine e di informare al più presto i superiori.

 

Come si è visto sopra la fedeltà alla Repubblica precede ed è preminente rispetto

alll’osservanza delle leggipertanto in caso di contrasto delle leggi in vigore con i principi

fondamentali dell’Ordinamento Costituzionale, è sempre l’obbedienza al senso dello

Stato e della Costituzione che prevale sull’obbedienza alle leggi.

Il diritto alla resistenza è equivalente, corrispondente, analogo e simbiotico al diritto alla sicurezza ed ordine pubblico che impone al cittadino di attivarsi in carenza di interventi di ufficiali di polizia giudiziaria in presenza del verificarsi di un qualsiasi reato affinchè  se ne ostacoli ed impedisca la realizzazione, e di più…

 

La Costituzione di molti paesi europei non solo sancisce esplicitamente che la Costituzione va tutelata contro tutti e contro tutti, ma addirittura quella francese si spinge esplicitamente oltre ed afferma :

 

” Quando il governo viola i diritti del popolo, l’insurrezione è per il

popolo il più sacro dei diritti ed il più indispensabile dei doveri.

Dunque, se in qualche frangente vi troverete a ravvisare comportamenti incostituzionali ora sapete che è vostro sacrosanto e legittimo diritto e DOVERE legale ribellarvi con ogni vostra forza, mezzo e capacità.

 

Cari Amici che leggete, ricordate sempre che i nostri padri e i nostri nonni sono morti ed hanno sofferto grandi patimenti e privazioni ed hanno sormontato gravi difficoltà per ottenere la Carta Costituzionale che sancisse i sacrosanti diritti del cittadino ……Nessuno mai osi toccarla. Tutti dobbiamo rispettarla, in primis chi ha il dovere istituzionale ed il ruolo per

salvaguardare l’operato ed i sacrifici di sangue dei nostri avi.

 

Le conseguenze sociali, le sofferenze per milioni di italiani per decenni, la scure che si abbatte sul futuro dei nostri giovani, sui pochi preziosi anni che rimangono agli anziani indigenti, sull’ambiente, e sulla democrazia, saranno tragici col concreto pericolo di protrarle per intere generazioni.

 

Questo è un colpo di Stato compiuto col tradimento!!!

 

(Le abitudini di famiglia col tempo diventano genetiche e sono sempre più difficili da eliminare).

 

Un domanda che necessita di una risposta sorge :

voi delle forze di polizia,  voi magistrati, voi delle forze armate, da che parte state? Da che parte starete? NON AGENDO SARETE COMPARTECIPI…….

 

CHIEDIAMO QUINDI


di procedere all’immediato arresto di coloro in epigrafe che rifiutassero di aderire alle finalità di difesa dei CITTADINI, delle Istituzioni, della Costituzione e dello Stato, come qui ampiamente descritto, di procedere per la penale punizione dei colpevoli ed impedire la continuazione dei reati;

 

Ricordo, sottolineo ed enfatizzo ad uso di chi mi legge rammentando l’ obbligatorietà dell’azione penale in caso di evidenti violazioni di legge e l’altrettanto obbligatorio arresto in caso di flagranza di reato, e nelle descrizioni qui prodotte se ne sono verificate a josa, ricordo altresì il giuramento prestato nei confronti della Costituzione, delle Istituzioni, della Repubblica, dello Stato e dei Cittadini italiani tutti, a cui l’operato di questo giudice si deve uniformare e deve rispondere, e di cui noi a nostra volta saremo severi giudici.

Chiediamo quindi la punizione nei termini di legge per tutti i reati sopra contestati, e quant’altro ravvisabile nell’esposizione dei fatti a scaturenti dalle indagini, il ripristino della legalità, della giustizia e le più severe sanzioni e condanne previste dalla LEGGE.

Ci riserviamo inoltre di costituirci parte civile nell’instaurando procedimento penale;

e, ai sensi dell’ex art. 408 c.p.p., chiediamo di essere avvisati in caso di richiesta di archiviazione.

IN FEDE.

Allegato il resoconto sommario della seduta 19 dicembre 1946 per 6 pagine e totali n°11 facciate. http://www.camera.it/_dati/costituente/lavori/II_Sottocommissione_I_Sezione/sed001/sed001.pdf

 

Fonte: http://www.albamediterranea.com/

Download allegati:

 


Permalink

13a MILLION MARIJUANA MARCH - 2/3/4 MAGGIO 2013

796 DIFFERENTI CITTA' DI 69 DIFFERENTI STATI MARCIANO DAL 1999 IN TUTTO IL MONDO:

TANTA GALERA PER NOI MOLTISSIMI,
MILIARDI DI EURO PER LORO POCHISSIMI



1) LA FINE DELLE PERSECUZIONI PER I CONSUMATORI.

2) ACCESSO IMMEDIATO ALL'USO TERAPEUTICO PER I PAZIENTI.

3) DIRITTO A COLTIVARE LIBERAMENTE LA CANNABIS, BENE COMUNE, PATRIMONIO DELL'UMANITA'.

SABATO 4 MAGGIO 2013, TREDICESIMA EDIZIONE ITALIANA M.M.M., SOLO REGGAE & ANNI 70. 

DEDICATA A TUTTE LE VITTIME DEL PROIBIZIONISMO, MASSACRATE DI BOTTE IN GALERA O ANCORA PRIMA DI ARRIVARCI,

E IN PARTICOLARE A ALDO BIANZINO, DI CUI ESIGIAMO LA RIAPERTURA DEL PROCESSO PER OMICIDIO.

0RE 16, DA PIAZZA DEI PARTIGIANI

AL TERMINE, DOPO LA CONCLUSIONE ALLE ORE 23,
LA M.M.M. PROSEGUIRA' CON LA FESTA AL CSA "LA TORRE"

Per info e adesioni:
giornatamondiale@millionmarijuanamarch.info

http://www.millionmarijuanamarch.info/


Permalink

APERTA LA CAMPAGNA ISCRIZIONI DI ALBAMEDITERRANEA

 

 

APERTURA DELLA CAMPAGNA ISCRIZIONI DI ALBAMEDITERRANEA

E DELLA CONTEMPORANEA PREISCRIZIONE AL CIRCUITO C.E.A. (CIRCUITO

ECONOMIA ALTERNATIVA) DOVE CIRCOLERA' LA "CAMBIALE SOCIALE"

CHE VERRA' ATTIVATO QUANTOPRIMA E DI CUI I PREISCRITTI SARANNO

TENUTI AL CORRENTE.

http://www.albamediterranea.com/media/k2/items/cache/1c6c813bb9d5494160041c1c4ee2fb70_XL.jpg

ASSOCIAZIONE   “AlbaMediterranea”

 

Regolamento d’Uso delle “CAMBIALI SOCIALI”

 

Premesso che :

 

1) le “CAMBIALI SOCIALI” :

 

a) nascono allo scopo di incentivare lo scambio di beni e servizi prioritariamente su base locale, ma non solo;

 

b) circolano all’interno del circuito di scambio (in base al D.Lgs 385/93 art 11), denominato “Circuito di Economia Alternativa (CEA)”., che gli stessi associati creano aderendovi e partecipandovi;

 

c) rappresentano il titolo valido contrattualmente fra gli iscritti all'associazione “tramite”,  per acquistare beni/merci/prodotti/servizi/prestazioni tra soggetti aderenti al“Circuito di Economia Alternativa (CEA)”.

 

2) le “CAMBIALI SOCIALI” assumono la qualità di misuratore del valore economico e contemporaneamente quella di mezzo di scambio,

perché gli aderenti – soci al “Circuito di Economia Alternativa (CEA)”.così tra loro fiduciosamente convengono;

 

3) le operazioni per la gestione delle “CAMBIALI SOCIALI” da parte dell’Associazione sono definite nel documento denominato

“Regolamento Operativo per la gestione delle “CAMBIALI SOCIALI”, che ogni individuo od associazione affiliata ad

“AlbaMediterranea” sottoscrive e si impegna a rispettare;

 

Il presente regolamento d’uso stabilisce che :

 

  1. chiunque, residente e cittadino italiano a tutti gli effetti di legge, maggiorenne, alle condizioni previste dallo statuto, può fare richiesta di iscrizione all’associazione e ricevere autorizzazione ad emettere la propria quota di 12000 (dodicimila) euro di “CAMBIALI SOCIALI” all’anno per componente della famiglia, dietro presentazione dello stato di famiglia in carta semplice non anteriore a sessanta giorni;

 

  1. ogni associato (emettitore/accettatore) che lo desidera può decidere in ogni momento e autonomamente se, come, quando e da chi accettare in pagamento le “CAMBIALI SOCIALI” in cambio di equivalente di proprietà (merci e/o servizi) che egli stesso gratuitamente e liberamente destina alla vendita tramite il “Circuito di Economia Alternativa (CEA)”. “CAMBIALI SOCIALI” di “AlbaMediterranea”, acquisendo così nel determinato momento dell’accettazione la qualità di Socio Accettatore;

 

  1. i soci Accettatori che operano attraverso un’attività aperta al pubblico dovranno esporre in maniera riconoscibile ed evidente un avviso/vetrofania/cartello attestante la propria partecipazione al Circuito “CAMBIALI SOCIALI” di “AlbaMediterranea”;

 

  1. Il socio Accettatore verrà inserito negli elenchi degli accettatori pubblicate sul sito web www.albamediterranea.com e sui siti collegati sugli elenchi generali e di categoria.

 

  1. ogni associato può scambiare le proprie “CAMBIALI SOCIALI” con equivalenti quote di merci e/o servizi ritenuti sulla fiducia equivalenti e destinati per questa finalità dai rispettivi soci proprietari, nei limiti, quantità, e alle condizioni da essi stessi fissati e resi noti.

 

  1. In qualsiasi momento il socio Accettatore può decidere di interrompere definitivamente l’accettazione delle “CAMBIALI SOCIALI” ed uscire dal “Circuito di Economia Alternativa (CEA)”.”, previa comunicazione formale alla segreteria dell’affiliata ad “AlbaMediterranea”.

 

  1. I Soci Utenti versano una quota annuale rappresentata da una “CAMBIALE SOCIALE” da 100 euro (convenzionalmente scadente a 48 mesi) a sostegno delle spese di gestione e di diffusione del progetto;

 

  1. i soci anche Accettatori versano inoltre una ulteriore quota annuale rappresentata da una “CAMBIALE SOCIALE” da 100 euro (convenzionalmente scadente a 48 mesi) a sostegno delle spese di diffusione e gestione del progetto;

 

  1. La “CAMBIALE SOCIALE” da dare in pagamento al momento dell’emissione/accettazione deve essere emessa in favore dell’associazione “AlbaMediterranea”, che a sua volta ne emetterà una di pari importo in favore dell’accettatore e ne garantirà quindi la corretta evoluzione

 

  1. Ad ogni successivo passaggio il nuovo accettatore dovrà accertarsicontattando l’associazione della validità della “CAMBIALE SOCIALE” a lui presentata per l’accettazione tramite i codici associato e la data di emissione..

 

  1. A causa delle ovvie difficoltà di apertura delle filiere e della campagna di adesioni iniziale si stabilisce che la data di inizio dell’operazione sarà fissata in questa prima fase prevedendola al raggiungimento del numero minimo di almeno 1000 associati nella provincia media affinché l’operazione abbia il buon esito che tutti ci auguriamo.

 

  1. Ulteriori spiegazioni sulle modalità di utilizzo delle “CAMBIALI SOCIALI “ sono precisate e definite nelle pagine dedicate alle “CONDIZIONI CONTRATTUALI”

–  SEGUONO ULTERIORI INFORMAZIONI – OPPURE VEDERE SU : www.albamediterranea.com

 

IN MERITO AL MODULO E ALLA RISERVATEZZA DEI DATI :

Trattamento dei dati personali

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 30/06/2003 n. 196

(Codice in materia di protezione dei dati personali)

 

Possono diventare soci fruitori della “CAMBIALE SOCIALE” i cittadini residenti in Italia, aderenti ad “AlbaMediterranea”, rivolgendosi pertanto ai referenti geograficamente più vicini al proprio domicilio.

 

“AlbaMediterranea” ti informa che tratterà i tuoi dati personali, prevalentemente con strumenti elettronici, per le seguenti finalità:

 

1) inserimento negli elenchi dei soci dell'associazione specificando l'eventuale partecipazione in qualità di socio accettatore. In quest'ultimo caso i riferimenti del socio verranno pubblicati nelL’ELENCO DEGLI ACCETTATORI, cartaceo ed elettronico, curate in collaborazione con tutte le affiliate a “AlbaMediterranea”, presenti sul territorio nazionale.

 

2) verifica delle condizioni previste dai Regolamenti Operativi al fine del regolare conferimento, ritiro e possibile trasferimento ad altri associati, delle “CAMBIALI SOCIALI” nonché alla registrazione dei necessari parametri di gestione.

 

3) l'offerta - anche personalizzata - di informazioni sulla vita associativa e sulle attività comunque riconducibili alle finalità perseguite dalla stessa, di promozioni, agevolazioni ed altri servizi, nonché l'invio - anche attraverso e-mail, sms o mms, faxes – di informazioni commerciali o promozionali e di prodotti in omaggio, la partecipazione a manifestazioni a premio, lo svolgimento di ricerche di mercato.

 

Il conferimento dei tuoi dati, è necessario per avere diritto all’auto-emissione delle proprie quote di “CAMBIALI SOCIALI”i, iniziale e ordinarie, ed un eventuale rifiuto a fornirli determina l'impossibilità di procedere in tal senso.

 

I tuoi dati personali saranno accessibili agli operatori volontari e ai collaboratori di “AlbaMediterranea”, presenti sul territorio nazionale, e possono essere comunicati ai soggetti che svolgono servizi di carattere organizzattivo a favore di “AlbaMediterranea”,  (ad es. data entry, postalizzazione), sempre e unicamente per lo svolgimento delle attività previste dallo statuto di “AlbaMediterranea”.

 

Il titolare del trattamento è il Presidente dell'associazione “AlbaMediterranea”, o persona da esso delegata.

 

Per conoscere l'elenco aggiornato dei responsabili scrivi alla segreteria dell’associazione.

 

Ti informiamo che, relativamente ai dati trattati, hai la facoltà in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del Codice ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, il blocco per i trattamenti in violazione di legge.

 

Hai inoltre diritto di opporti per motivi legittimi al trattamento, nonché all'invio di materiale promozionale o commerciale ed al compimento di ricerche di mercato.

 

Per esercitare tali diritti, scrivi ad “AlbaMediterranea”,” all’attenzione del Responsabile del trattamento dei dati.

 

AlbaMediterranea

La terra che noi presupponiamo aver ereditato dai nostri padri

in realtà ci è prestata dai nostri figli

Via Baccanello, 16  -  00060 – Formello – ROMA – C.F. 97684080589

MOBILE 392 654 68 68 (Orazio) – 389 1955880 (Enrico)

www.albamediterranea.com -  https://sites.google.com/site/albamediterranea1

https://www.youtube.com/user/ALBAMED?feature=watch

http://www.youtube.com/user/veientefurente?feature=mhee

e-mail : albamediterranea@tiscali.italba.mediterranea@hotmail.italba.mediterranea@hotmail.it

NOTA BENE

Qui di seguito allegato il modulo che scaricherete/stamperete/scannerizzerete/invierete ad :

albamediterranea@tiscali.it

Nel contempo dovrete effettuare un bonifico/versamento da 20 € (venti) tramite PayPal a Ragione Sociale : ALBAMEDITERRANEA ..... indirizzo e-mail :oraziofergnani@tiscali.it

P.S. Se vi riesce possibile .... sono molto graditi bonifici/offerte maggiori....

Fonte: http://www.albamediterranea.com/

 


Permalink

MILANO URLA I SUOI NO. MANIFESTAZIONE A PORTA VENEZIA


repubblica1

Una manifestazione nazionale “di matrice assolutamente non violenta” ha invaso oggiMilano. Circa 500-600 persone si sono incontrate a porta Venezia per dire “No alla crisi voluta dalle mafie che ci governano. No alla distruzione della vita umana e del pianeta. No al signoraggio bancario. No alla Geoingegneria clandestina, le scie chimiche ed Ogm. No ai vaccini micidiali. No alle politiche mafiose e criminali delle multinazionali. No al petrolio e alle sue multinazionali. No agli armamenti e alle politiche belliche. No al capitalismo consumistico. No alla distruzione dell'intelligenza degli italiani e della nostra scuola. No alla distruzione della tradizione democratica, politica e solidaristica. No alla segretezza delle istituzioni e alla massoneria."

La parata ha creato un collegamento virtuale tra Milano e Londra dove, contemporaneamente, si è svolta la manifestazione Anti Geo Engeneering/Pro humanity word peace protest che mirava a contrastare la geoingegneria, le scie chimiche e urlava a favore della pace mondiale e dell'umanità.

Le rivendicazioni dei manifestanti ha coperto un ampio spettro di materie e gli striscioni parlano delle paure degli italiani: "Scie chimiche e ogm, vaccini micidiali, uccidono i bambini le multinazionali" recita un cartellone tenuto da persone di generazioni diverse. Un altro diceva "no al signoraggio bancario, no alla Comunità europea" e ancora "Un mondo che rispetta il bene della vita, insieme si può fare, non conta la fatica", "Fermiamo gli aerei militari che ci stanno avvelenando. No alle scie chimiche e Haarp", "Sì alle energie rinnovabili""Multinazionali=schiavitù", "No al nuovo ordine mondiale". I manifestanti, oltre che da Milano, arrivavano da varie parti d’Italia, come il Lazio, l'Emilia Romagna, la Toscana e il Veneto.

repubblica2La sfilata, pacifica, è partita da porta Venezia e si è terminata in piazza del Duomo, preceduta dai Carabinieri e seguita dalla Polizia ed è stata convocata da varie associazioni, tra le qualiRiprendiamoci il pianeta, Yoga e Salute, Movimento Valori e Rinnovamento e Tanker Enemy.

Il corteo era composto anche da donne e bambini, e ha intonato slogan come: “Strozzini, strozzini”, “Basta vaccini, salviamo i bambini”, “Basta bugie, sappiamo delle scie“, “Non farti gabbare dalla Trilaterale”, “L’Europa dittatura non offre soluzioni. La mafia si e’ comprata le nostre istituzioni”, “Saggi, massoni, sappiamo i vostri nomi”“Siamo invasi dalle vostre basi, via la Nato dal nostro Stato”.


Permalink

NON CI SUICIDERETE! Manifestazione per la LIBERAZIONE dall’usura di Stato

C’è un popolo che non SI OFFRE più al sacrificio economico, a questo OLOCAUSTO finanziario. C’è un popolo che chiede a gran voce la LIBERAZIONE dagli usurai favoriti da molti politici che hanno da sempre venduto la propria dignità ed il proprio mandato rappresentativo. C’è un popolo che non si offrirà più sull’altare sacrificale del Debito Pubblico NON dovuto alle Banche Centrali. Ci sono famiglie stanche delle angosce per il risanamento del debito pubblico e dei suicidi per insolvenza. Un popolo che si incontrerà nelle piazze per rendere partecipi e consapevoli coloro che SOFFRONO ancora in nome del RISANAMENTO del DEBITO PUBBLICO.

Giuristi, avvocati, commercialisti, psicologi delle seguenti associazioni

Associazione Giacinto Auriti
Movimento Sete di Giustizia
Associazione Terra Nostra
Associazione Nuove Sintesi
Movimento LO SAI
Accademia della Libertà

saranno a disposizione dei cittadini dalle 10,00 alle 20,00
In Abruzzo – Pescara , piazza 1° Maggio ( di fronte monumento La Nave di Cascella )
Per INFO info@setedigiustizia.orgassoterranostra@gmail.com
Tel. di mattina al 3346157151

Clicca qui per l’evento su facebook!

Fonte: http://www.losai.eu/25-aprile-a-pescara-per-la-liberazione-dallusura-di-stato/

 


Permalink

Pages: << 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 32 >>

TRADUCI IL SITO

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro).

OFFICIAL CHAT R-EVOLUCION2010

NEWSLETTER


Strict Standards: Declaration of whosonline_plugin::SkinTag() should be compatible with Plugin::SkinTag(&$params) in /membri/revolucion2010/blogs/plugins/_whosonline.plugin.php on line 125

Who's Online?

  • Guest Users: 12

Strict Standards: Declaration of ItemTypeCache::get_option_array() should be compatible with DataObjectCache::get_option_array($method = 'get_name', $ignore_IDs = Array) in /membri/revolucion2010/blogs/inc/items/model/_itemtypecache.class.php on line 179

More views

XML Feeds


Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304
free counters

Revolucion2010 YouTube


Strict Standards: Declaration of flash_tag_cloud_plugin::SkinTag() should be compatible with Plugin::SkinTag(&$params) in /membri/revolucion2010/blogs/plugins/flash_tag_cloud_plugin/_flash_tag_cloud.plugin.php on line 327

Banner

il prigioniero news


Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304
powered by b2evolution blog software

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304

Warning: Creating default object from empty value in /membri/revolucion2010/blogs/inc/settings/model/_abstractsettings.class.php on line 304

Strict Standards: Non-static method Hitlist::dbprune() should not be called statically in /membri/revolucion2010/blogs/inc/_core/_misc.funcs.php on line 248